Operazioni a premi

LA LEGISLAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI A PREMIO

Le manifestazioni a premio si dividono in “operazioni a premio”, che sono quelle in cui tutti i partecipanti possono acquisire il diritto al premio (acquistando determinati prodotti o servizi), ed in “concorsi a premio”, in cui i premi vengono assegnati per sorte od abilità ad alcuni tra i partecipanti.

La normativa si basa sull’art. 19 della legge n. 449 del 27 dicembre 1997, sul D.P.R. 430 del 26/10/2001 entrato in vigore il 12 aprile 2002 e sul decreto direttoriale del 05/07/2010, che così dispongono:

  1.  dal 1° gennaio 1998 sono abolite le tasse di lotteria;
  2. il gettito fiscale perso è stato sostituito con l’indetraibilità dell’IVA sull’acquisto dei beni o servizi che vengono dati in premio, ed è diventata indetraibile anche l’IVA sui beni o servizi utilizzati per la regalistica aziendale di valore superiore a Euro 50,00;
  3. qualora i premi siano rappresentati da beni o servizi non imponibili la ditta promotrice dovrà versare, ai sensi del comma 8, un’imposta sostitutiva pari al 20% del prezzo di acquisto;
  4. ai fini dell’imposta sui redditi il comma 2 introduce una ritenuta alla fonte del 25% a titolo di imposta, da applicare sempre nei concorsi a premio, e nelle operazioni a premio destinate al trade qualora il valore complessivo dei premi assegnati nel periodo di imposta al medesimo beneficiario superi Euro 50,00. Nei casi in cui altre norme prevedano già l’applicazione di ritenute alla fonte per i premiati (ad es. dipendenti, agenti) queste disposizioni non si applicano e resta in vigore la norma vigente;
  5. la competenza per il controllo sulle operazioni ed i concorsi a premio è passata dal Ministero delle Finanze a quello dello Sviluppo Economico, mentre a livello provinciale passa dalle Intendenze di Finanza alle Camere di Commercio;
  6. non si deve più chiedere l’autorizzazione ma:
    • per i concorsi bisogna effettuare una comunicazione, con allegato il regolamento e la documentazione della cauzione;
    • per le operazioni a premio bisogna effettuare una comunicazione con allegata la documentazione della cauzione, mentre il regolamento autocertificato rimane in azienda.

Il nostro ufficio legale è disponibile per qualunque chiarimento o consulenza.